E’ quella più sbarazzina, che ti riporta indietro nel tempo a quando eravamo bambine e si giocava a m’ama o non m’ama. Alla leggerezza.
Di quanto è bello sentirsi libere. Ai sogni, ai colori, alla primavera.
Alla felicità.